Il mondo delle donne

Riceviamo da Marisa Meduri e volentieri pubblichiamo questa sua recensione, ringraziandola. Il Blog è aperto a chiunque voglia inviarci del materiale informativo e di riflessione.
 
 Il mondo è delle donne 
Il mondo è delle donne
 
«La società inventata dalle donne non è una società per le donne ma per tutti». Mi sembra questa la frase maggiormente identificativa del saggio scritto da Alain Touraine, sociologo francese contemporaneo. Il libro “Il mondo delle  donne”, edizioni Il Saggiatore, è una recente uscita che descrive come, dopo le lotte femministe, oggi le donne stiano tendendo a rinchiudersi nel proprio mondo privato per migliorare e conquistare spazi nella vita quotidiana, piuttosto che nella vita pubblica.

Il libro mi è stato regalato da mio marito che mi ha suggerito di leggerlo insieme, dicendomi: “Vediamo cosa sta cambiando nel vostro mondo oggi!” E’ stata una bella sfida, che ho accolto volentieri e vi dirò che questo saggio mi ha dato uno spaccato ed una immagine nuovi del mondo femminile, rispetto a quanto avevo letto in passato, interrogandomi criticamente.

Touraine conduce, insieme ad altre colleghe, una ricerca sul mondo femminile, intervistando collettivamente donne francesi ed immigrate, per conto di un lavoro di ricerca, il cui committente è il Ministro delle Pari Opportunità del governo Sarkozy ed il Comune di Parigi.

La quarta di copertina del libro recita: «Il mondo delle donne: un antidoto di libertà culturale alle gabbie della globalizzazione. Un nuovo paradigma. Per le donne, ma anche per gli uomini».

A partire da una narrazione della quotidianità delle donne, Touraine mi ha fatto scoprire i cambiamenti al femminile. Le donne di oggi usufruiscono delle lotte collettive del passato e riconoscono, alle donne che le hanno precedute, il merito della conquista dei diritti. Sono coscienti di essere “fortunate eredi delle lotte passate” ma stanno consapevolizzando come, oggi, esse stesse tendano a voler “plasmare un nuovo modo di vivere, diverso da quello degli uomini, ancora prigionieri di vecchi schemi”. Oggi aspirano a far sì che la propria azione non migliori solo la loro vita, ma possa fornire cambiamenti culturali, rispetto a nuovi rapporti sociali e ad una nuova organizzazione della vita, funzionale a tutti.

L’altra dimensione importante è che le donne non si definiscono più per differenza rispetto agli uomini, ma aspirano a descriversi per come sono, per come si identificano e percepiscono, con le loro caratteristiche, il loro essere sessuate ed il loro corpo; si percepiscono donne di per sé e non donne in quanto soggetti diversi dagli uomini. 

Touraine ha avuto il merito di fermarsi ad ascoltare voci di donne, di attrici sociali, di protagoniste del mondo attuale e di trarne delle considerazioni a partire dalle loro narrazioni; questo gli ha permesso di svelare al pubblico che leggerà il saggio “il senso della loro esistenza”.

Ve lo consiglio come una lettura in cui potersi rivedere o poter ripensare alla propria vita quotidiana e sociale di donne.

Marisa Meduri

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in autodeterminazione delle donne, libertà delle donne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...