Il comune di Soleto aderisce alla campagna

Un esempio che il Comune di Reggio dovrebbe seguire:

Da Ilpaesenuovo.it:

Lecce (salento) – Il Comune di Soleto è il primo Comune salentino ad avere formalmente deliberato l’adesione alla Campagna UDI “Immagini amiche”. Soddisfatta Enza Miceli dell’UDI Macare. Il Consiglio comunale di Soleto infatti oggi 29 maggio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno dal titolo “Comuni liberi dalla pubblicità che offende le donne e dagli stereotipi di genere”.

Di fatto, con questa deliberazione Soleto è il primo “Comune amico delle donne” in Puglia. Cosa avverrà nella pratica: negli spazi pubblici di proprietà comunale sarà vietata l’affissione di immagini lesive della dignità delle donne e irrispettose della parità di genere; per questo scopo, il Consiglio comunale notificherà la delibera anche alla società che si occupa della concessione degli spazi pubblici; sarà istituita una Commissione che vigilerà e alla quale qualunque cittadino/a potrà rivolgersi per denunciare un uso dello spazio pubblico contrario ai principi di parità e più in generale ogni attività, anche privata purchè esposta in spazi pubblici, che si manifesti in forme di comunicazione contenenti affermazioni o rappresentazioni di violenza fisica o morale, o comunque volgari e irrispettose della dignità della persona umana, o tali da costituire discriminazione.

Quindi Soleto ha assunto un impegno non formale, non si è limitato a dichiararsi “Città libera” o a sottoscrivere una “moratoria”.

“Come amministrazione comunale – ha precisato sempre oggi il sindaco Elio Serra – abbiamo accolto la proposta dell’UDI -Unione Donne in Italia- di dare seguito alla risoluzione europea del settembre 2008 sull’impatto del marketing e della parità tra donne e uomini. Ma non solo, vogliamo soprattutto, nell’ambito della nostra responsabilità di pubblici amministratori, sensibilizzare l’opinione pubblica cittadina per un uso più consapevole dei mezzi di comunicazione che utilizzano lo spazio pubblico o comunque vengono ad essere esposte in spazi pubblici ”.

“Siamo soddisfatte per questa delibera – aggiunge Enza Miceli per Udi Macare – perché recepisce i principi base della nostra Campagna “Immagini amiche” che non vuole limitarsi alla denuncia, ma arrivare a dire “un’altra immagine è possibile” – e sempre Miceli conclude con un auspicio e una promessa: siamo alle soglie dell’estate, ci saranno eventi pubblici, sagre e rappresentazioni; tutto  questo sarà un banco di prova degli impegni assunti, anche da parte degli operatori del settore e noi macare salentine vigileremo.”

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Contro la pubblicità sessista, Contro la violenza sulle donne, Iniziative

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...